Le vetrate scorrevoli sono il prodotto ideale quando l’obiettivo è separare le stanze interne di un immobile da verande, giardini, cortili o terrazze. Ma la loro vocazione non è solo quella di dividere ma anche di unire: l’interno con l’esterno, la vita quotidiana, trascorsa tra le immutabili mura domestiche, con la vitalità della città o la quiete poetica del paesaggio campestre. Chi gode di una buona posizione troverà nelle vetrate panoramiche un complemento estetico e funzionale irrinunciabile.

Le vetrate scorrevoli, prive per definizione di ante a battente, non occupano spazio e grazie alle innovazioni tecniche recenti offrono ormai performance di efficienza energetica ed isolamento termo acustico elevate. Non solo permettono quindi una divisione degli spazi curata e personalizzata ma aumentano anche, più in generale, il comfort abitativo.

In questo articolo ne esaminiamo le tipologie principali e forniamo ai nostri lettori alcuni consigli indispensabili per sceglierle con attenzione.

La versatilità delle vetrate scorrevoli

Volete rendere il panorama il vero protagonista in casa vostra? Avete bisogno di chiudere un ambiente esterno per guadagnare un po’ di spazio in più? Inseguite il sogno romantico di un giardino d’inverno nel quale ammirare il rigoglio delle piante e rilassarvi leggendo un libro? Qualunque sia l’aspirazione le vetrate scorrevoli vi offriranno risultati straordinari, di grande impatto estetico.

È però molto importante che siano anche pratiche, il che si traduce in semplicità di apertura e chiusura, resistenza alle intemperie e capacità isolanti.

Le vetrate scorrevoli si scelgono tenendo conto anche dell’esposizione dell’edificio, della località geografica, delle ore di luce a disposizione nelle diverse stagioni: grandi vetrate trasparenti potrebbero anche determinare un surriscaldamento dell’immobile e, anziché lavorare per la formazione di un perfetto microclima interno, aumentare i costi di condizionamento.

Una vetrata sul lato della casa in cui il sole tramonta offre l’esclusiva possibilità di assistere ogni giorno ad uno spettacolo che in pochi possono godere restando seduti sul divano del soggiorno. Approfittarne è un lusso concesso a molti, ma solo se si comprende che la guida di un professionista specializzato – magari in aggiunta a quella dell’architetto- è di vitale importanza.

Tipi di aperture delle vetrate scorrevoli

Generalmente le vetrate scorrevoli sono realizzate su misura ad anta singola, doppia o tripla.

Alcune vetrate scorrevoli sono dotate di un’apertura ad alzante che permette di aprirle anche nel mezzo o di lato facendo ruotare la martellina che lascia l’anta libera di scorrere. L’apertura in parallelo fa in modo che l’anta scorra parallelamente al vetro fisso, garantendo un’estrema facilità di movimentazione anche quando trattasi di dimensioni e peso considerevoli.

L’apertura così detta in linea invece avviene mediante rotazione del maniglione e innalzamento dell’anta. Vi sono poi sistemi di apertura ibridi che coniugano aperture scorrevoli e a ribalta: un sistema che offre la possibilità di arieggiare gli ambienti senza dover aprire del tutto le finestre.

Il tipo di apertura più indicato per ogni situazione va definito con l’aiuto di un professionista e dopo l’esecuzione di un sopralluogo preliminare.

Dettagli che contano

Nelle vetrate scorrevoli per esterni è inoltre fondamentale definire le caratteristiche del controtelaio. Se la situazione lo consente si ricorre spesso a controtelai in intercapedine, costituiti da una parete esterna ed una interna dotata di isolante. Questa soluzione è molto prestante da un punto di vista termico ed è impermeabile alle infiltrazioni d’acqua e d’aria.

Gli esperti sapranno consigliare anche a proposito della soglia, poiché alcuni modelli ne hanno una di spessore ridotto. Altri dettagli da non trascurare sono l’uso di materiali antieffrazione quando sussistono particolari esigenze di sicurezza e un’installazione eseguita a regola d’arte.

Spesso infatti l’aver scelto vetrate scorrevoli di buona qualità e con caratteristiche tecnologiche che soddisfano tutte le esigenze della committenza non è affatto sufficiente: alcuni errori di montaggio possono vanificare il lavoro svolto a monte.

Pensate per esempio ad un mancato coordinamento tra l’operaio muratore e il serramentista, che causa il fissaggio del controtelaio con solo cemento e in assenza di fissanti specifici come la schiuma poliuretanica: si tratta di un caso abbastanza tipico, che comporta spifferi e fessurazioni e la conseguente formazione di ponti termici.

In breve solo un’azienda specializzata nell’installazione di vetrate scorrevoli e con un portfolio lavori ampio e facilmente consultabile mi fornisce garanzie di buona riuscita.

Se siete alla ricerca di soluzioni per rifinire il vostro outdoor con vetrate panoramiche, vetrate trasparenti o vetrate scorrevoli, se cercate un partner affidabile per l’arredo del vostro giardino o per l’installazione di tende da sole a Roma e provincia, troverete nel nostro gruppo l’esperienza, la preparazione tecnica e la fornitura in catalogo necessaria per realizzare il progetto dei vostri sogni, senza sbavature.

Ci piacerebbe quindi offrirvi una consulenza gratuita presso la nostra sede, a Roma, in via Vincenzo Davico 78. In alternativa potete chiamarci al numero 06 50916198 o scriverci attraverso il modulo contatti.