Come effettuare La pulizia dei vostri tendaggi

Come lavare le tende senza rovinarle
„La pulizia delle tende deve essere un’operazione periodica, da svolgere almeno durante le pulizie di primavera, o nei cambi di stagione. Ecco alcuni consigli utili per lavare le tende in lavatrice senza commettere errori e rovinare i tessuti“

Le tende e i tendaggi sono fondamentali per dare bellezza ed equilibrio ad una stanza. Sono complementi di arredo, perché hanno il compito di abbellire le finestre, donando carattere e stile all’ambiente. Al tempo stesso sono fondamentali per garantire il giusto livello di privacy proteggendoci da sguardi indiscreti.

Per fare in modo che il loro aspetto sia sempre fresco e gradevole, è necessario effettuare periodicamente un’attenta pulizia e manutenzione.

Come lavare le tende senza rovinarle
„Le soluzioni in cotone, lino e materiali sintetici possono essere lavate da soli senza problemi, mentre è bene rivolgersi a imprese di pulizia per pulire tende in velluto oppure seta. Lo stesso vale per i tendaggi di notevoli dimensioni, difficili da gestire.

Come lavare le tende senza rovinarle
„Prima di mettere le tende in lavatrice occorre sapere di quale materiale siano fatte. Non tutti i tessuti, infatti, sono adatti a questo tipo di lavaggio. Le tende solitamente presenti nelle case possono essere in lino, seta, cotone o altri tessuti sintetici. Conoscere il materiale, non solo ci dice se le stesse siano lavabili o meno in lavatrice, ma determina anche a quanti gradi bisogna impostare il lavaggio. Prima di procedere, rimuovere eventuali ganci di supporto delle tende per evitare che, durante il lavaggio, possano staccarsi e rovinare la lavatrice.

Come rimuovere le macchie

Per rimuovere le macchie da tende e tendaggi, soprattutto se si tratta di macchie grandi e resistenti, causate da olio o vino, è meglio rivolgersi alle imprese di pulizia o alle lavanderie specializzate, in quanto sono difficili da eliminare.

Per macchie meno ostinate invece, è possibile utilizzare il sapone di Marsiglia, strofinare delicatamente la zona interessata, lasciare in ammollo le tende per 20 minuti e lavarle in lavatrice. L’aggiunta di bicarbonato aiuta a mandare via i cattivi odori come quello della nicotina. 

Per le tende colorate, si consiglia di aggiungere un pò di aceto, in modo da fissare meglio i colori e farli durare a lungo. In caso di macchie ostinate, sui tessuti colorati è possibile intervenire con una soluzione composta da succo di due limoni freschi, un bicchiere di aceto di vino bianco e tre cucchiai di sale grosso.

Per far risaltare i tendaggi chiari e a lavare efficacemente le tende bianche, basta aggiungere cinque cucchiai di acqua ossigenata, di perborato oppure metterle a bagno in una bacinella con acqua tiepida, sapone di marsiglia, due cucchiai di bicarbonato e mezzo limone spremuto.

Una volta che si saranno impregnate bene del composto, bisogna risciacquare abbondantemente e poi rilasciare le tende in ammollo per qualche minuto con l’aggiunta di ammorbidente. Infine, le tende vanno strizzate e stese.