Terrazzi, giardini, angoli verdi da arredare: quando il clima si fa più mite e le giornate si allungano si inizia ad immaginare come vivere gli spazi aperti al meglio.
Le soluzioni di arredo outdoor sono numerose, ed è importante informarsi bene per scegliere la migliore sia come funzionalità che come design. Tra queste sicuramente ci sono le pergole bioclimatiche, un sistema di copertura in alluminio efficace tutto l’anno. Il tetto è formato da un meccanismo di lamelle frangisole orientabili: si può quindi regolare l’entrata della luce aprendo le lamelle, e chiuderle per rendere la struttura completamente impermeabile.

Le pergole bioclimatiche sono un’ottima soluzione se vuoi arredare il tuo terrazzo, o vuoi creare un ambiente raccolto in un giardino in città, e sono l’ideale anche per le zone vicino al mare, dove puoi goderti sole, vento e luminosità dell’aria senza rinunciare alla tranquillità dell’ombra. Questo sistema di copertura lascia molta libertà: mentre ti raccontiamo meglio come funziona, perché non provi ad immaginare come vorresti trascorrere una serata di primavera o un pranzo estivo sotto una pergola bioclimatica?

Lamelle orientabili, libertà di scegliere tra luce e ombra

La pergola è costituita da una struttura portante e dalla copertura superiore, formata dalle lamelle orientabili di cui potrai regolare l’inclinazione a seconda delle tue necessità e del tipo di ambiente che vuoi creare.
Le lamelle chiuse non permettono il passaggio della luce, dell’aria e degli agenti esterni: ciò significa che sotto la pergola lo spazio sarà ombreggiato e protetto dalle intemperie, e potrai goderti il tuo terrazzo e il tuo giardino anche durante i giorni di vento e di pioggia. Tutte le strutture sono infatti calibrate e testate per reggere alla pressione di acqua, vento e intemperie: le pergole sono molto resistenti e possono restare installate tutto l’anno senza nessuna controindicazione.
Le lamelle aperte, invece, arieggiano e illuminano tutta l’area sotto la pergola, creando una zona particolarmente vivibile nelle giornate estive.

Inoltre i sistema di copertura è reso particolarmente efficace dal fatto che le lamelle si possono orientare manualmente o utilizzando un piccolo telecomando, a seconda del tipo di pergola scelta. Nel primo caso, la pergola bioclimatica non necessita di nessun collegamento elettrico, e questo rende la struttura 100% eco friendly. Nei modelli telecomandati, il motore elettrico è integrato con la struttura in modo molto discreto, e non interferisce con le linee di design. Ora che abbiamo visto cosa sono le pergole bioclimatiche, vediamo quali sono i modelli più comuni e come scegliere quello più adatto ad ogni esigenza.

pergole-bioclimatiche-cosa-sono

Pergola bioclimatica Alba di Corradi

Pergole bioclimatiche: scegli la tipologia più adatta a te

Ci sono diversi tipi di pergole bioclimatiche e tutti arredano con funzionalità e design uno degli spazi più importanti della casa. Innanzitutto, puoi scegliere se preferisci una struttura autoportante o addossata, con lati aperti o chiusi. Nel caso di pergola bioclimatica autoportante la struttura può essere collocata in mezzo al giardino, o in un angolo del terrazzo. La struttura addossata, invece, si appoggia a un muro, creando quindi una perfetta continuità con lo spazio interno: sarà quindi comodissimo uscire di casa e trovarsi direttamente sotto la pergola.
In entrambe le soluzioni, autoportante o addossata, i lati possono poi essere completamente aperti, buona soluzione se la pergola viene usata soprattutto nelle stagioni più calde , o chiusi, con un sistema di schermi in tessuto o PVC impermeabili, che la rendono vivibile anche durante i mesi più freddi. In alternativa, si può optare per le tende, fisse o rimovibili, che arredano e riempiono lo spazio e proteggendo contemporaneamente da luce e vento.
La struttura della pergola bioclimatica è completata dall’illuminazione a led: i punti luce possono essere collocati a seconda dei gusti e delle necessità per vivere l’outdoor anche di sera.
Scegliere la pergola bioclimatica offre numerosi vantaggi in termini di efficacia e libertà. L’abitazione diventa più grande, più vivibile e più completa, e hai l’occasione di rinnovare completamente le tue abitudini, vivendo lo spazio aperto durante tutto l’anno.

Quali permessi servono per installare una pergola bioclimatica?

Dopo aver scelto la struttura più adatta, è il momento di chiedersi quali permessi occorrono per procedere all’installazione della pergola bioclimatica. Come forse saprai già, infatti, quando si interviene con modifiche esterne strutturali anche negli spazi privati è necessaria un’autorizzazione paesaggistica, che viene rilasciata dal Comune. La normativa in merito è regolata dal Decreto Ministeriale del 2 marzo 2018 e prevede che l’autorizzazione sia obbligatoria in caso di struttura che copre una superficie superiore ai 30mq e/o che sia stabilmente fissa al suolo. Per le pergole bioclimatiche che rientrano in una di queste categorie, è quindi necessario richiedere l’autorizzazione paesaggistica.

Il nostro consiglio è quello di informarsi adeguatamente presso gli sportelli del tuo Comune e di consultare anche chi si occupa dell’installazione della struttura, per essere certo di presentare tutta la documentazione adeguata – se necessaria – ed essere conforme anche alle disposizioni estetiche che i piani paesaggistici impongono.

Noi di Matera Arredi siamo sempre molto attenti anche a questi dettagli, e potremo accompagnarti sia nella scelta della pergola bioclimatica che soddisfa le tue esigenze, sia nell’iter burocratico necessario per ottenere le eventuali autorizzazioni.
Scegliere una struttura come questa significa migliorare la qualità abitativa di casa tua. Non c’è un terrazzo uguale all’altro, e nessun giardino è identico al giardino di fianco: per questo ci occupiamo anche di tutti i rilievi tecnici e della progettazione architettonica personalizzata.
Una pergola bioclimatica è una scelta lungimirante, che ti permette di riscoprire lo spazio che hai a disposizione e godertelo con ancora più comfort: perché non iniziare proprio da questa estate?